Il sesso che comincia per -co

[The One]

Esiste un sesso che non si può tradurre, di cui non esiste una definizione fatta di parole.

Esiste un intreccio di corpi che dal fisico travalica nell’infinita incoscienza del multiverso.

Dal collo, scende nella pancia, esplode in vibrazioni osmotiche che passano dalla pelle, dalle labbra, dalle unghie.

Impalpabile, eppure talmente materiale da essere percepibile da ogni singola cellula epiteliale nello stesso momento.   

Se ne possono delineare giusto i contorni, intuirne gli aloni.

Lo si può fare solo usando parole che cominciano per –co.

Comunione, di umori e respiri, vincoli sottopelle che conosciamo da sempre senza averli mai visti prima.

Condivisione, di qualcosa che appartiene al tempo, che si schiude sopra di noi come un uovo che si rompe.

Complice, di cui ci prendiamo colpe e meriti, che coinvolge entrambi in egual misura di fronte al giudice con i boccoli bianchi.

E infine colorato, perché non ha colore il sesso senza di te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...